Il nome dell'xref

Quando si inserisce un xref il cad gli da' di default il nome del file medesimo, ma questo non è obbligatorio. Il nome è una delle proprietà dell'xref che possiamo modificare a nostro piacimento. E questo può rivelarsi molto utile.

Ad esempio per inserire più volte lo stesso file con la possibilità di trattare separatamente i layer: nel primo ne freezo alcuni e nel secondo altri, e gli cambio pure i colori, cosa che se fossero due istanze dello stesso xref non sarebbe possibile: tutte le copie subirebbero le identiche modifiche.
Nell'esempio seguente vedete al piano -1 ripetersi il -2, ma in grigio, come contesto al -1 stesso.

esempio di piante con xref ripetuto

É lo stesso file ma è stato cambiato nome alla specifica istanza di inserimento xref (overlay invece che srv-2):

proprietà dell'Xref

Nota, questo è un file di impaginazione dove sono stati assemblati tre livelli diversi come xref. Se non si fosse rinominato l'istanza del -2 all'interno del -1 ci sarebbe stato un conflitto serio, e i layer avrebbero dovuto prendere le caratteristiche del primo inserito.

layer afferenti ad un xref

Questo in quanto i layer prendono come prefisso il nome dell'xref (non del file).

In costruzioni di file con xref innestati uno nell'altro cambiare opportunamnte qualche nome consente anche di caricarne/scaricarne uno conservando l'altro ed in generale evitare conflitti.

Altro trucco, quando metto una pianta sotto alla sezione per costruirmela, chiamo semplicemente "pianta" l'xref, e poi mi faccio degli script per cambiare piano (ricarica il piano terra come pianta… ricarica il secondo come pianta…) e salto facilmente da un piano all'altro senza dovermene caricare un pari numero di xref.

Scaricate sempre, senza sganciarli, gli xref non in uso? Pesano molto: avere un file con molti piani xreffati per costruire una sezione può rallentare parecchio.

⇠previous post all posts next post⇢

Comment Form is loading comments...